HomeSorrisi e bellezzaDiastema: lo spazio tra i denti si deve correggere?

Diastema: lo spazio tra i denti si deve correggere?

Il diastema, cioè uno spazio tra due denti adiacenti, può avere un impatto estetico significativo sul nostro sorriso, soprattutto se si tratta di uno spazio tra i denti davanti (diastema tra gli incisivi). Questa condizione è comunemente localizzata nella zona anteriore della bocca, ma può presentarsi anche tra i denti inferiori (diastema dei denti inferiori).

Il diastema non è necessariamente un difetto e molti ne hanno fatto un tratto distintivo di bellezza e fascino: è portato con noncuranza da coloro che lo considerano una caratterizzazione individuale del sorriso, ma, se considerato un difetto di natura estetica o causa di problemi funzionali può essere corretto. Quando ci troviamo di fronte a uno spazio tra i denti, prima di determinare se si tratti solamente di un difetto di natura estetica, è importante individuare la sede e capire quale sia la causa.

 Diastema denti: quali sono le cause?

Il diastema  dentale nei bambini (2-3 anni)

Nei più piccini è molto comune osservare un diastema tra i denti da latte, in particolare tra gli incisivi laterali e i canini decidui: questo spazio tra i denti viene chiamato “spazio dei primati ed è considerato fisiologico, poiché garantisce che i nuovi denti, che eromperanno tra i 6 e gli 8 anni e avranno dimensioni maggiori rispetto ai denti decidui, trovino il giusto spazio.

Il diastema nei preadolescenti

Verso i 7 – 8 anni di età, durante la fase della permuta dentale, è comune che gli incisivi centrali e laterali si dispongano con un’inclinazione a ventaglio, spaziati tra loro, creando un sorriso irregolare: in realtà, questa tipologia di diastema è considerata fisiologica, poiché tende gradualmente a chiudersi durante l’eruzione dei canini. Uno studio, infatti, ha dimostrato che l’83% dei pazienti che presentavano un diastema inferiore a 2 mm all’età di 6 anni, ne ha constatato la chiusura spontanea entro i 16 anni.

Quando invece il diastema persiste nel tempo, è fondamentale individuarne la causa, per poter identificare un trattamento risolutivo. In questi casi, diastema può dipendere da:

  • frenulo labiale ampio e spesso – il frenulo labiale è quel tessuto fibroso che collega il labbro superiore alla gengiva, in prossimità degli incisivi. Se l’inserzione è ampia e profonda, passando proprio tra i denti, li mantiene distanti. In questo caso, per permettere la chiusura dello spazio, è necessario rimuovere il frenulo. Generalmente, la rimozione viene effettuata grazie a un intervento che prevede l’utilizzo del laser (frenulectomia), di breve durata e con un decorso post-operatorio accettato anche dai piccoli pazienti. Il momento più adatto per l’esecuzione di questa procedura dipende dall’età del paziente e da altri fattori correlati alla malocclusione;
Diastema frenulo
Esempio di diastema dovuto a frenulo labiale spesso
  • denti sottodimensionati o con forma anomala – talvolta è possibile avere denti di dimensioni più piccole o più grandi rispetto allo spazio disponibile in bocca; per poter ottenere una buona occlusione, i denti dell’arcata superiore e quelli dell’arcata inferiore devono avere un rapporto reciproco proporzionato, dunque, qualora uno o più denti risultassero di dimensioni minori o presentassero una forma irregolare, è inevitabile che si creino degli spazi, la cui sede dipende dal numero e dalla posizione dei denti coinvolti. Per risolvere questo problema, l’ortodontista ha bisogno di effettuare un’analisi preventiva degli spazi, che consiste nella misurazione della dimensione di ogni dente e della lunghezza dell’arcata. Questo passaggio è fondamentale per valutare se intervenire sul diastema dentale chiudendolo grazie a un trattamento ortodontico, oppure aumentare la dimensione dei denti ricorrendo all’utilizzo di tecniche restaurative (ricostruzioni in composito, faccette dentali);
fessura tra i denti
Esempio di diastema dovuto a denti piccoli
  • abitudini viziatele abitudini viziate, quali il succhiamento del dito o ciuccio e la deglutizione atipica, se reiterate nel tempo, possono generare un diastema. Durante queste attività, infatti, la pressione non corretta del dito o della lingua sugli incisivi ne influenza l’inclinazione verso l’esterno, determinando la conseguente apertura di spazi interdentali. Inoltre, è importante considerare che per pronunciare correttamente alcuni fonemi la lingua deve essere posizionatala in modo che venga emessa l’aria nella giusta quantità e direzione. La presenza di uno o più diastemi fra i denti potrebbe determinare qualche imprecisione nella fonazione. A volte, la semplice correzione di queste abitudini viziate può indurre la chiusura spontanea dello spazio. Quando, invece, risulta necessario chiudere il diastema con un apparecchio ortodontico, è importante assicurarsi il bambino non interponga più il dito o la lingua tra i denti, per evitare che si verifichino delle recidive;
denti separati
Esempio di diastema dovuto a spinta linguale
  • Anomalie dentali o problemi che coinvolgono i tessuti attorno al dente – a volte, la presenza di spazi tra i denti in arcata può derivare da diversi fattori, come l’agenesia (mancanza di denti), la presenza di denti inclusi nell’osso o formazioni cistiche che esercitano pressione sui denti, spingendoli a spostarsi. Solo un esame clinico accurato, eventualmente supportato da un esame radiografico, può consentire una diagnosi corretta. In questi casi, per prima cosa va individuata la causa che ha generato il diastema e, solo dopo, si può procedere con la scelta della soluzione terapeutica migliore per la chiusura di questo spazio tra i denti.

Il diastema nell’adulto

Una particolare attenzione richiede la comparsa di uno spazio interincisale (spazio tra i denti davanti) in età adulta, poiché lo spostamento può essere il primo segnale di una migrazione dentale dovuta a un’infiammazione dei tessuti che circondano il dente (parodontite), che perdono la capacità di trattenerlo nella sua sede. Molto spesso, questo problema è associato a un aumento del carico occlusale, poiché i denti, usurandosi nel tempo, entrano in contatto tra loro in modo diverso.

Questa situazione richiede un controllo immediato da parte dell’odontoiatra, il cui compito sarà quello di monitorare l’infiammazione, ridurne le conseguenze negative e valutare la possibilità di ripristinare la condizione di allineamento dentale.

spazio tra i denti davanti
Esempio di diastema dovuto a migrazione dentale in soggetto adulto

 Diastema : rimedi

Quando si nota uno spazio tra i denti, è importante non considerarlo esclusivamente un problema estetico, poiché il diastema può avere cause che è preferibile non trascurare. Consultare un ortodontista o un dentista di fiducia è fondamentale per inquadrare in modo corretto il problema: lo spazio fra i denti potrebbe, infatti, predisporre all’accumulo di residui di cibo e di placca batterica, favorendo l’insorgere di un’infiammazione parodontale oppure, modificandosi l’equilibrio tra la pressione della lingua, delle labbra e delle forze occlusali, potrebbe aumentare nel tempo. Se il diastema si rivela una semplice irregolarità del sorriso e si desidera correggere lo spazio tra i denti, è possibile ricorrere all’uso di tecniche di previsualizzazione del risultato, in modo virtuale (Digital Smile Design), o direttamente in bocca (mock-up); questi strumenti consentono di valutare se la chiusura del diastema risponde alle aspettative estetiche desiderate.

Correzione diastema con apparecchio ortodontico

Se il diastema è causato da una malposizione dei denti, questo può essere corretto tramite l’uso di un apparecchio ortodontico. Il trattamento ortodontico spesso può essere associato a una frenulectomia (intervento chirurgico per la rimozione del frenulo).

Faccette dentali e diastema

Il diastema può essere corretto anche mediante l’ausilio delle faccette dentali, sottili gusci che vengono posizionati sulla superficie dei denti per cambiarne la morfologia e chiudere gli spazi, migliorando così l’estetica del sorriso.

Guarda il video sul diastema

🔍 APPROFONDISCI

Approfondisci l'argomento navigando tra i TAG

Scarica subito gratis i 2 opuscoli dedicati al tema 
“Ortodonzia bambini" e "Ortodonzia teen e adulti"!

Gli Esperti in Ortodonzia FACExp ti spiegano come prenderti cura della salute orale tua e del tuo bambino.

    Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy e di averne compreso e accettato le modalità e finalità di trattamento
    Acconsento al trattamento dei miei dati per finalità promozionale e di marketing
    Acconsento al trattamento dei miei dati per ricevere comunicazioni personalizzate (profilazione)

    error: COPYRIGHT myfacexpert.it