HomeOrtodonzia BambiniPrima visita ortodontica: come si svolge?

Prima visita ortodontica: come si svolge?

Per tutte le problematiche riguardanti il sorriso di bambini e adulti, ci si rivolge all’ortodontista, ovvero allo specialista in ortodonzia che durante la prima visita ortodontica è in grado di valutare eventuali problematiche.

Chi è l’ortodontista?

L’ortodontista è il dentista specializzato nella prevenzione e nel trattamento delle anomalie di sviluppo delle ossa della bocca e dei denti.

Pertanto, ci si affida ad un esperto in ortodonzia quando si desidera ottenere un sorriso armonioso e una masticazione corretta.

Come si svolge la prima visita ortodontica?

La prima visita ortodontica dura circa 45 minuti. Questo primo appuntamento è un momento davvero importante, in cui l’ortodontista:

  • effettua un’analisi accurata dell’apparato masticatorio;
  • inquadra la situazione clinica;
  • riferisce al paziente quanto ha rilevato, fornendo indicazioni sulle problematiche da risolvere.

Lo specialista si impegna a far sentire il paziente a proprio agio, dedicando il giusto spazio anche per rispondere alle domande e alle curiosità dei pazienti in tema di denti e occlusione.

Quali aspetti vengono considerati durante la prima visita ortodontica?

Dal punto di vista ortodontico, si valutano:

  • la crescita ossea: quindi la crescita scheletrica di maxilla, palato e mandibola;
  • le funzioni orali: masticazione, respirazione, deglutizione e fonazione;
  • la salute delle articolazioni temporomandibolari;
  • la presenza di abitudini viziate: come serramento e/o digrignamento dei denti, onicofagia, succhiamento del dito, del ciuccio o del biberon ecc.
  • la posizione dei denti: verificando eventuali disallineamenti e/o malocclusioni;
  • l’aspetto estetico del viso e dei denti.
visita ortodontica

Quali sono gli obiettivi della prima visita ortodontica?

  • Prendere atto dei bisogni e delle priorità del paziente (giovane o adulto);
  • definire il quadro clinico del paziente dal punto di visita ortodontico;
  • spiegare al paziente quanto rilevato dall’esame specialistico ortodontico e come proseguire;
  • rispondere alle domande e chiarire dubbi e perplessità del paziente e/o del genitore.
  • rassicurare il paziente (giovane o adulto);

L’importanza di un momento strategico

Solo dopo la prima visita, lo specialista in ortodonzia può stabilire se:

  1. procedere con un trattamento ortodontico, avviando l’iter successivo, ovvero una serie di approfondimenti diagnostici per studiare il caso e presentare al paziente le opzioni di cura;
  2. inserire i pazienti più piccoli in un programma di visite di monitoraggio periodico: questo perché non sempre le malocclusioni dei bambini vanno trattate e risolte immediatamente. Ogni malocclusione ha un suo tempo di elezione per essere affrontata e risolta. Se viene rilevata la presenza di un problema ortodontico, ma non è ancora il momento per intervenire, il piccolo viene inserito in un piano di controlli periodici in attesa di poter iniziare un trattamento ortodontico correttivo.

Quando è consigliata la prima visita ortodontica?

La prima visita ortodontica può essere fatta ad ogni età, nell’adulto come nel bambino. Nel bambino si consiglia di fare un primo controllo intorno ai 5/6 anni quando inizia la permuta dentale, momento delicato dello sviluppo della bocca.

Guarda il video riassuntivo sulla visita ortodontica

🔍 APPROFONDISCI

Comitato Editoriale FACExp
Comitato Editoriale FACExphttp://www.facexp.it
FACExp – Experts in Orthodontics è una Associazione di Dentisti e Ortodontisti contraddistinta da una lunga e continua formazione nazionale e internazionale post laurea orientata al campo ortodontico. I Centri FACExp sono costantemente aggiornati su innovazione tecnologica e progresso scientifico in grado, così, di offrire una consulenza altamente specializzata con risultati predicibili.
error: COPYRIGHT myfacexpert.it